La morte in diretta

[La morte in diretta/Death Watch] Bertrand Tavernier, France, West Germany, 1980, 128’, col.
FIFF 1980  |  2006 Voyage Fantastique  |  2021 Classix

È la storia di un uomo che ha una macchina da presa innestata nel cervello e filma così tutto quello che guarda. È la storia di una donna, Katherine Mortenhoe, che scappa per “morire libera”. Quando vuole sfuggire ai media in occasione di una trasmissione televisiva, non sa che la sta aiutando proprio colui che la sta riprendendo. Storia d’amore, fiaba, melodramma nel vero senso della parola, opera fondata sui sentimenti e il modo in cui li si profana, è l’occasione per Tavernier di affrontare un grande tema lirico e fantastico.

The story of a man with a camera installed inside his brain who can film everything he sees.
The story of a woman, Katherine Mortenhoe, who runs away to “die free”.
During a TV shooting, as she is trying to escape from the media, she doesn’t know that the man who’s helping her is actually filming her. A love story, a fairy tale, a melodrama in its truest sense, a work about feelings and their profanation: it’s Tavernier’s chance to challenge a great theme, at once lyrical and fantastic.

Sceneggiatura/Screenplay
Bertrand Tavernier, David Rayfiel
Fotografia/Cinematography
Pierre-William Glenn
Montaggio/Editing
Armand Psenny, Michael Ellis
Suono/Sound
Michel Desrois
Musica/Music
Antoine Duhamel
Interpreti/Cast
Romy Schneider, Harvey Keitel, Harry Dean Stanton, Max von Sidow
Produttore/Producer
Elie Kfouri
Produzione/Production
Selta Films, Little Bear, Antenne 2, Sara Films, Gaumont, SFP, TV 13 (Münich)
Distribuzione internazionale/International Distribution
Tamasa Distribution

Monster – Esseri ignoti dai profondi abissi

Ragazza in amore