Regolamento 2019

Scarica qui il regolamento completo 2019 in pdf>>

Art. 1 — Introduzione, obiettivi e finalità

Trieste Science+Fiction Festival è una manifestazione multidisciplinare dedicata all’esplorazione dei mondi del fantastico, dei linguaggi sperimentali e delle nuove tecnologie nelle produzioni per il cinema, la televisione e le arti visive. Il principale obiettivo di Trieste Science+Fiction Festival è promuovere e dare visibilità, in Italia e nei Paesi limitrofi, alle produzioni del settore fantastico provenienti da tutto il mondo, con particolare riguardo alle produzioni europee e con attenzione particolare per le opere cinematografiche ed audio-visive di genere science-fiction e fantasy.


Art. 2 — Organizzazione ed enti promotori

Trieste Science+Fiction Festival è organizzato dal Centro Ricerche e Sperimentazioni Cinematografiche e Audiovisive La Cappella Underground. Il Festival è sostenuto da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trieste, Comune di Trieste, Camera di Commercio di Trieste, Università degli Studi di Trieste. Dal 2005 Trieste Science+Fiction Festival aderisce alla E.F.F.F.F. – European Fantastic Film Festivals Federation.
L’indirizzo degli uffici organizzativi del Festival è:
Trieste Science+Fiction
c/o La Cappella Underground
piazza Duca degli Abruzzi 3 – 34132 Trieste (Italia)
T +39 040 3220551 / F +39 040 9673002
info@scienceplusfiction.org
www.sciencefictionfestival.org


Art. 3 — Date e sezioni

La XIX° edizione del Trieste Science+Fiction Festival si svolge dal 29 ottobre al 03 novembre 2019 a Trieste.
Il Festival è articolato nelle seguenti sezioni competitive:
• Premio Asteriode – concorso internazionale per film di science-fiction e fantasy;
• Premio Méliès d’argent – concorso per il miglior lungometraggio e per il miglior cortometraggio europei di genere fantastico;
e nelle seguenti sezioni non competitive:
• Spazio Italia – selezione di opere italiane di genere fantastico;
• Fantastic Shorts – selezione di cortometraggi internazionali di genere fantastico;
• Futurologia – selezione di film documentari di genere (fanta)scientifico;
• Sci-fi Educational – selezione di opere internazionali di genere fantastico per il pubblico più giovane; • anteprime ed eventi speciali;
• retrospettive e programmi speciali.
Un comitato di selezione visiona ed invita i film, e li assegna alle sezioni competitive e non competitive del Festival.


Art. 4 — Concorso internazionale per film di science-fiction e fantasy – premio Asteroide

Possono partecipare al concorso internazionale i film lungometraggi (della durata minima di 70 minuti) ultimati non prima di 18 mesi antecedenti al festival, girati in qualunque formato, e riconducibili al genere science-fiction e fantasy nella sua accezione più ampia. Il concorso è riservato alle opere prime, seconde o terze di registi emergenti, inedite in Italia. La direzione del Festival nominerà una giuria internazionale composta da non meno di tre professionisti, incaricata di assegnare il premio Asteroide al miglior film.
Il film vincitore del Premio Asteroide dovrà riportare l’indicazione del riconoscimento ottenuto su tutti i materiali promozionali e in tutte le forme di distribuzione (sala, home video, VOD), secondo la grafica ufficiale predisposta e fornita dal Festival.


Art. 5 — Concorso per il miglior lungometraggio europeo di genere fantastico – premio Méliès d’argent

Il concorso per il premio Méliès d’argent è organizzato in collaborazione con la European Fantastic Film Festivals Federation ed è riservato a lungometraggi europei (della durata minima di 59 minuti) di recente produzione e di genere fantastico, nella sua accezione più ampia. Tutti i film devono essere qualificati come Produzione Europea secondo le regole della E.F.F.F.F.[1] . La selezione è composta da un minimo di sei film lungometraggi, inediti in Italia. La direzione del festival nominerà una giuria composta da professionisti del settore che avrà il compito di assegnare il Méliès d’argent a uno dei film del concorso. Lo stesso film può essere selezionato in più festival della E.F.F.F.F. Tuttavia, un film che riceve il Méliès d’argent in uno dei festival della Federazione non può partecipare al concorso nei successivi festival membri. I film premiati con il Méliès d’argent nei singoli festival della Federazione partecipano ogni anno al concorso per il Méliès d’or (www.melies.org).
Il film vincitore del Premio Méliès d’argent dovrà riportare l’indicazione del riconoscimento ottenuto su tutti i materiali promozionali e su tutte le copie in distribuzione (sala, home video, VOD), secondo la grafica ufficiale predisposta e fornita dal Festival.


Art. 6 — Concorso per il miglior cortometraggio europeo di genere fantastico – premio Méliès d’argent

Possono partecipare al concorso i film cortometraggi della durata massima di 25 minuti (salve eccezioni a giudizio insindacabile del comitato di selezione), ultimati non prima di 18 mesi antecedenti al Festival, girati in qualunque formato, e riconducibili al genere science-fiction e fantasy nella sua accezione più ampia. Tutti i film devono essere qualificati come Produzione Europea secondo le regole della E.F.F.F.F.[1]. La selezione è composta da un minimo di dieci cortometraggi, inediti in Italia. Il premio Méliès d’argent sarà assegnato al cortometraggio in concorso che avrà ricevuto il maggior numero di voti dal pubblico in sala. Lo stesso film può essere selezionato in più festival della E.F.F.F.F. Tuttavia, un film che riceve il Méliès d’argent in uno dei festival della Federazione non può partecipare al concorso nei successivi festival membri. I cortometraggi premiati con il Méliès d’argent nei singoli festival della Federazione partecipano ogni anno al concorso per il Méliès d’or (www.melies.org).
Il film vincitore del Premio Méliès d’argent dovrà riportare l’indicazione del riconoscimento ottenuto su tutti i materiali promozionali e su tutte le copie in distribuzione (sala, home video, VOD), secondo la grafica ufficiale predisposta e fornita dal Festival.


Art. 7 — Premio del Pubblico, Premio alla Carriera e premi collaterali

Tutti lungometraggi di finzione presentati al Festival concorrono all’assegnazione del Premio del Pubblico.
Il Festival assegna inoltre il Premio alla Carriera a una personalità di spicco nel mondo del fantastico. Premi collaterali sono inoltre assegnati dai partner del Festival.


Art. 8 — Partecipazione alla selezione

La richiesta di partecipazione alla selezione deve essere inoltrata tramite la piattaforma FilmFreeway accessibile sul sito del Festival (www.sciencefictionfestival.org). Il termine ultimo per presentare la richiesta di partecipazione alla selezione è il 31 luglio 2019. Entro la stessa data, dovrà essere garantito ai membri del comitato di selezione l’accesso ad una copia del film.
Le decisioni attinenti alla selezione e alla programmazione dei film sono a giudizio insindacabile del comitato di selezione del Festival, il quale può anche derogare alle condizioni stabilite negli articoli precedenti. Il comitato di selezione non è tenuto a fornire delucidazioni in merito ai criteri di inclusione o esclusione dei film sottoposti alla sua attenzione.


Art. 9 — Partecipazione al festival: copie di proiezione e materiali richiesti

Tutte le copie dei film invitati al Festival dovranno essere in versione originale (sottotitolate in inglese, se non in lingua inglese). Il formato di proiezione accettato dal Festival è il DCP. Eventuali eccezioni dovranno essere concordate con il personale tecnico del Festival e sono a discrezione del Festival stesso.
Le copie dei film dovranno pervenire al Festival entro e non oltre il 15 ottobre 2019. Le spedizioni internazionali dovranno riportare la dicitura: “per scopo culturale, senza valore commerciale / for cultural purpose only, without commercial value”. Le spedizioni provenienti da Stati extra-europei dovranno essere accompagnate da una fattura proforma, che dichiari un valore non superiore ai 50 USD. Il Festival non si farà carico di eventuali spese doganali.

I presentatori dei film invitati dovranno anche far pervenire al Festival il seguente materiale:
• scheda tecnica;
• sinossi del film, bio-filmografia e dichiarazione del regista;
• foto del film e del regista;
• lista dialoghi nella lingua originale del film;
• file dei sottotitoli in inglese (per film in lingua diversa dall’italiano e dall’inglese);
• copia del film in formato digitale per la realizzazione dei sottotitoli italiani (per film in lingua diversa dall’italiano);
• video clip a scopo promozionale.
La documentazione completa dovrà pervenire al Festival entro e non oltre il 4 ottobre 2019.
Gli uffici del Festival invieranno tempestivamente istruzioni dettagliate riguardo ai materiali richiesti, unitamente alle informazioni inerenti la spedizione delle copie, a seguito dell’accettazione dell’invito da parte dei presentatori dei film.


Art. 10 — Costi di spedizione e assicurazione

I costi di spedizione dei film sono a carico del Festival, tranne nei casi in cui la rispedizione, per espressa richiesta degli aventi diritto, debba essere effettuata presso un indirizzo diverso da quello della sede dei presentatori dei film. La restituzione delle opere selezionate sarà effettuata entro due settimane dalla conclusione del Festival; sarà cura degli interessati fornire al Festival i dati per la rispedizione delle copie. Le copie saranno assicurate da eventuali danni con una polizza di assicurazione “All Risks” stipulata a cura e a spese del Festival. Le copie saranno effettivamente assicurate per il periodo in cui saranno a disposizione del Festival, vale a dire dal momento in cui vengono ricevute fino al momento della spedizione di ritorno.


Art. 11 — Disposizioni generali e contestazioni

L’iscrizione e la partecipazione al Trieste Science+Fiction Festival implica l’accettazione del presente regolamento in tutte le sue parti. Per ogni questione non disciplinata dal presente regolamento, la direzione del Festival si riserva il diritto di assumere decisioni definitive. Il presente regolamento è redatto in lingua italiana e inglese. In caso di problemi interpretativi, fa fede la versione italiana.

[1] — Sono considerati europei: a) i film di produzione interamente europea, indipendentemente dalla nazionalità del regista; 2) i film di produzione europea e coproduzione extra-europea, nel caso in cui il regista sia di nazionalità di uno dei paesi europei. La decisione finale sull’ammissibilità dei film alla competizione spetta al Consiglio della European Fantastic Film Festivals Federation.