Fantastic Film Forum

Fantastic Film Forum
venerdì 4 novembre – magazzino delle idee

Il Trieste Science+Fiction Festival si propone di potenziare il proprio ruolo come punto di riferimento non soltanto per il pubblico del cinema di genere, ma anche per la produzione e la distribuzione su scala europea.

A partire dal 2016, alla normale programmazione viene affiancata una nuova sezione, denominata Fantastic Film Forum, specificamente dedicata a distributori, produttori, registi, sceneggiatori e talenti emergenti nell’ambito del cinema fantastico. L’iniziativa prevede una giornata intensiva di incontri e masterclass con professionisti del settore, più un networking lunch per sviluppare esperienze e contatti, nella prospettiva di attivare progetti di cooperazione e di coproduzione su scala europea.

Gli incontri si svolgeranno prevalentemente in lingua inglese

Ingresso riservato ad accrediti Sci-Fi Pro, Guest e stampa
Per richiedere l’accredito professionale, si prega di compilare il form.

Per info: forum@scienceplusfiction.org

Programma della giornata:

Ore 10.00
Il Friuli Venezia Giulia come set di film fantastici e fantascientifici
Il Friuli Venezia Giulia si è ormai affermato come set privilegiato per grosse produzioni nazionali ed internazionali, grazie alla qualità dei servizi e delle location che offre. Ma il discorso può valere anche per prodotti di carattere fantastico o fantascientifico? Una carrellata sui servizi logistici e finanziari che la regione offre, e alcuni esempi concreti.
Con Guido Cassano, Friuli Venezia Giulia Film Commission, e Alessandro Gropplero, Fondo per l’Audiovisivo del Friuili Venezia Giulia

Ore 11.00
The Rift: come produrre un film sci-fi nei Balcani (e trovare un coproduttore internazionale)
Partendo dal caso The Rift – il film sci-fi in concorso al TS+FF – una panoramica sulla factory di genere che si va consolidando negli ultimi anni nel territorio della ex-Jugoslavia, attorno alle figure di Milan Todorović e Dejan Zečević. Un territorio solo apparentemente periferico, ma che sta rivelando una filmografia vivace e potenzialità produttive interessantissime, come dimostrato dalla quota produttiva coreana proprio di The Rift.
Con Dejan Zečević, regista, e Milan Todorović, produttore

Ore 12.00
Produrre un film indie negli USA: il caso Embers
Negli Stati Uniti il film indie è quasi un genere istituzionalizzato, con un suo circuito distributivo e festivaliero consolidato. Ma come si produce un film indipendente negli Stati Uniti? Prassi ed opportunità sono le stesse che in Europa? E quali possibilità di partnership offre un progetto che gira al di fuori della macchina produttiva delle major statunitensi?
Con Claire Carré, regista, e Charles Spano, produttore

Ore 13.00
Networking lunch
Ingresso riservato ai soli accrediti Sci-Fi Pro

Ore 14.30
La nuova via italiana alla sci-fi internazionale
Il film Monolith è un caso produttivo particolare: progetto integrato fra cinema e fumetto (fra i produttori figura anche la Sergio Bonelli Editore), è stato girato completamente negli USA con un cast americano, ma con un cuore produttivo e creativo totalmente italiano. Ma si tratta di un caso isolato? O sono invece i primi passi di una rinascita internazionale del film fantastico e di genere italiano?
Con Ivan Silvestrini, regista, Davide Luchetti, produttore, e Lorenzo Ceccotti, production designer

Ore 15.30
Shut up and take my money! Il crowdfunding come strumento di finanziamento e promozione per progetti audiovisivi
Salito alla ribalta come metodo di finanziamento innovativo per eccellenza, il crowdfunding è ancora relativamente poco conosciuto. Calibrare una campagna di crowdfunding, progettarla e lanciarla adeguatamente può dare ritorni extra anche in termini di visibilità e marketing, così come può risolversi in un pugno di mosche. Un incontro con Daniele Ferrari, fra i primi in Italia ad applicare il crowdfunding all’audiovisivo, per capire com’è e come si fa.
Con Daniele Ferrari, Digital Strategist & Crowdfunding Consultant

Ore 16.30
Coffee break

Ore 16.45
Com’è cambiato il cinema di genere negli ultimi 60 anni
Incontro con Ruggero Deodato

Pupillo di Rossellini, onesto mestierante, artigiano della spazzatura Made in Italy, sanguinario torturatore di uomini e animali, e infine rivalutato come maestro del cinema estremo… Ruggero Deodato è stato definito in tante maniere diverse, ma resta soprattutto un grandissimo professionista, che in oltre 50 anni di carriera ha attraversato tutti i generi e tutti i media. Un’occasione unica per una riflessione su come il cinema (di genere e non) è cambiato nel corso degli ultimi decenni.