The War of the Worlds: Next Century

Wojna swiatów – nastepne stulecie, Piotr Szulkin, Polonia, 1982, colore, 35mm, 96′  |  2009 Marx Attacks!

Come il primo lungometraggio di Szulkin (Golem, 1979), questo film è in parte una satira sui media. Se in quel film l’interesse di Szulkin era per l’abilità dei media di plagiare l’opinione in generale, questa volta il regista polacco si dedica esplicitamente alla censura e all’invasione del suo paese. Di conseguenza, sebbene il film sia dedicato a H.G. Wells e a Orson Welles (il cui adattamento radio nel 1938 de “La Guerra dei Mondi” di Wells causò il panico generale nella costa est dell’America) e ambientato nel 1999, le preoccupazioni che esprime sono molto più immediate e molto più potenti. La sceneggiatura di Szulkin si concentra su un reporter della tv locale di nome Wilhelmi che assiste all’arrivo dei Marziani sulla Terra ed è utilizzato dalle autorità per legittimare l’invasione. Simile in parte a The Monitors (1968), ma molto più controllato, il film segue i tentativi disperati di Wilhelmi di raccontare la verità ad un pubblico indifferente che non capisce cosa stia succedendo. L’amara conclusione vede il processo farsa a Wilhelmi, messo in onda sul “Now Better News Show”, che ha rimpiazzato il suo programma di informazione.

Like Szulkin’s first feature film (Golem, 1979), this is in part a satire on the media. But where Szulkin’s interest in the earlier film was in the ability of the media to mould opinion, his interest here is explicitly with censorship and the invasion of Poland. Accordingly, though the film is dedicated to H.G. Wells and Orson Welles (whose 1938 radio adaptation of Wells’ “War of the Worlds” caused a mass panic on the east coast of America) and set in the year 1999, its concerns are far more immediate and all the more powerful for being so. Szulkin’s script focuses on a local TV reporter (Wilhelmi) who witnesses the arrival of the Martians on Earth and is used by the authorities to legitimize the invasion. Similar in part to The Monitors(1968), but far more controlled, the film follows Wilhelmi’s desperate attempts to tell an unconcerned and uncomprehending public the truth. The bitter conclusion has Wilhelmi’s show trial being televised on the “Now Better News Show” that replaced his own news programme.


Sceneggiatura
Piotr Szulkin
Fotografia
Zygmunt Samosiuk
Musiche
Jerzy Maksymiuk, Józef Skrzek
Interpreti
Roman Wilhelmi, Krystyna Janda, Mariusz Dmochowski, Jerzy Stuhr, Marek Walczewski

Ferat Vampire

Sexmission