POST MORTEM

EDIZIONE 2020

Péter Bergendy
Hungary, 2020, 116’, col., DCP
Sceneggiatura/Screenplay Piros Zánkay
Fotografia/Cinematography András Nagy
Montaggio/Editing István Király
Suono/Sound Gábor Balázs
Musica/Music Attila Pacsay
Interpreti/Cast Viktor Klem, Fruzsina Hais, Judit Schell
Produttori/Producers Ábel Köves, Tamás Lajos
Produzione/Production Szupermodern Studio
Distribuzione internazionale /International
Distribution National Film Institute Hungary

A seguito delle distruzioni causate dalla Prima guerra mondiale e della febbre spagnola, innumerevoli spiriti sono rimasti intrappolati nel nostro mondo. Tomás, un giovane giramondo che si occupa di fotografie artistiche di cadaveri, incontra una ragazzina orfana, Anna, e finisce in un piccolo villaggio ungherese durante il gelido inverno del 1918. Mano a mano che impara a conoscere la vita e gli abitanti del paese, sente di dover scappare: solo una visione notturna e la certezza dell’esistenza dei fantasmi lo trattengono.
Con l’aiuto degli strumenti a sua disposizione, decide di indagare le intenzioni dei fantasmi e di trovare un modo per liberarsene.