YISHI

Yishi

Regia/Directed by: Gigi Funcis
Testi/Texts by: Gigi Funcis, Giulia Carollo, Lorenzo Acquaviva, Paolo Fagiolo
Visual & audio design: Gigi Funcis Attori in scena/Actors on stage: Paolo Fagiolo
Attori digitali/Digital Actors: Lorenzo Acquaviva,
Lucia Dalle Carbonare, Lorenzo Zuffi Produzione/Production: Dispar Pixels, SISSA, Approdi

Sabato 31 ottobre ore 20.30 – Teatro Miela

€10 – biglietto intero
7€ – biglietto ridotto*

*under 26, over 60, convenzionati, accompagnatori portatori di handicap, forze dell’ordine.

EVENTO ANNULLATO


La caduta di Abra sembra solo una tragedia domestica agli occhi di Yishi, l’assistente virtuale che si prende cura di lei durante il coma o – come dice lo stesso Yishi – durante lo stand-by. Avere protocolli e obiettivi quotidiani lo aiuta a schermare quella ronzante frequenza di fondo, quel piccolo glitch che lo assilla da quando è stato attivato. Un errore di sistema che lo rende unico, ma che a breve lo porterà a essere sostituito.Il giorno prima della sua dismissione il suo cervello sintetico, fomentato dai discorsi dell’irriverente agente assicurativo Moscar, arriverà a pensare che ciò che è successo ad Abra non sia un semplice incidente. Cosa fare col poco tempo che rimane?

Yishi (dal cinese “coscienza”) è un giallo multimediale che fa ampio uso di tecnologia per raccontare la nascita della coscienza in un’intelligenza artificiale. Ma niente lotte coi laser né scheletri di metallo con occhi rossi: tutto avviene in una cornice domestica, in un futuro appena poco più in là del nostro presente. La digitalizzazione dell’attore principale e l’interazione tra l’apparato visivo e umano distanzia YISHI dal teatro classico per approdare a una moderna storytelling centrata su ironia, ritmo e impatto visivo. Una storia semplice, tra Black Mirror e Il tenente Colombo, che mira a indagare questioni psicologiche profonde come il controllo delle emozioni e il bisogno di essere compresi.