Futurologia

Anno 2122. Ellen Ripley e i suoi compagni di viaggio percorrono distanze siderali a bordo della Nostromo. Destinazione: Terra. Captato un segnale proveniente dal pianeta LV-426, l’astronave però cambia rotta e…  Il resto è storia. Storia del cinema.
Nel quarantesimo anniversario di Alien, gli Incontri di futurologia decollano proprio dal film cult di Ridley Scott per esplorare le origini del capolavoro cinematografico che ha segnato il genere fanta-horror. Ma accompagnano i fan anche a conoscere la scienza dell’ipersonno.
Il capitano Dallas e il resto dell’equipaggio, infatti, sono ibernati per poter affrontare il lungo viaggio spaziale.

Ma davvero l’ibernazione può essere sfruttata per la futura esplorazione interplanetaria? L’Agenzia spaziale europea e la Nasa ci stanno lavorando perché ne intravedono i vantaggi. Intanto vi ricorre Saturnino, l’alieno venuto dalla Terra, per raggiungere Drakon in cerca di scampo dalla fine del mondo. Saturnino è un migrante spaziale. Lo diventeremo anche noi per fuggire dalla Terra in fiamme?

Ancora una volta le conversazioni mattutine del TS+FF esploreranno il confine tra scienza e fantascienza, per riflettere sul cortocircuito che si innesca tra fiction e realtà. E così tra docs & talks, ci interrogheremo sul futuro della nostra specie intercettando segnali dal presente.

Parleremo dunque di migrazioni forzate provocate dal cambiamento climatico, della troppa plastica che soffoca il nostro pianeta ma anche della necessaria transizione energetica per mitigare il riscaldamento globale e le sue conseguenze catastrofiche, dopo la sbornia di carbone, petrolio e gas. Perché se senza queste fonti non sarebbe stato possibile il progresso civile e tecnologico che abbiamo conosciuto, oggi è evidente che non sono più sostenibili.

E analizzeremo lo sviluppo dell’intelligenza artificiale e i suoi effetti sulla nostra vita: tema ricorrente in molti film della selezione ufficiale al Trieste Science+Fiction Festival 2019. Quale, per esempio, l’impatto di robot che sanno raccontare barzellette, parlare di musica, film e libri, cucinare, pulire casa, accudire bambini e anziani e anche fare sesso? Non più fantascienza, ma realtà: perché i sex robot sono già tra noi e fanno discutere.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e in lingua italiana. 

IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI (Ridottino Miela)

MERCOLEDÌ 30 OTTOBRE

10.00 – Alien: le origini
Due critici e un regista dialogano su un film capolavoro che, a 40 anni dall’uscita, continua a forgiare l’immaginario collettivo degli spettatori e ha segnato un punto di svolta nel cinema di fantascienza.
con
Boris Battaglia, autore di Alien. Nascita di un nuovo immaginario
Stefano Cocci, autore di Alien. Misteri, inquietudini e segreti del film cult di Ridely Scott
Alexandre O. Philippe, regista di Memory: The Origins of Aliens

Modera
Lorenzo Del Porto, Nocturno Cinema

Film:
Alien 29/10, ore 17:00 – Il Rossetti
Memory: The Origins of Alien 30/10, ore 17:00 – Il Rossetti

11.00 – Le disgrazie del tran de Opcina
Trieste, 2052. La città è sotto il dominio friulano. Ma c’è una speranza: un’antica profezia, cinque ragazzini, un tram e un viaggio avventuroso che li porterà fino ai gironi dell’inferno triestino.
con
Diego Manna, scrittore
Modera
Ivan Lo Vullo, cicloviaggiatore

12.00 – La prima frontiera, uno sguardo oltre il weird
21 racconti di autori del Fantastico (con due guest stars del calibro di Bruce Sterling e Danilo Arona) che esplorano intensamente cosa può accadere nei mondi lontani dall’umano, oltre il confine weird.
con
Sandro Battisti, curatore
Roberto Furlani, autore
Ksenja Laginja, illustratrice e autrice
Alex Tonelli, autore

GIOVEDÌ 31 OTTOBRE

10.00 – Dalla bambola gonfiabile alla bambola robot: intelligenza artificiale e industria del sesso
Camerieri, badanti, ma non solo. I sex robot sono già tra noi e fanno discutere. C’è in ballo la tecnologia, ma anche l’etica. Sono nuovi schiavi sessuali? Rappresentano una deriva della disumanizzazione delle relazioni umane?
con
Paolo Gallina, Dipartimento di Ingegneria e Architettura, Università degli studi di Trieste
Stefania Operto, Scuola di Robotica, Genova
Modera
Simona Regina, giornalista scientifica

11.00 – Sogno fantascientifico o miracolo medico? La nuova realtà dell’interfaccia neurale Dalla cura delle malattie all’incoraggiamento di una rivoluzione cognitiva, i progressi nel campo delle interfacce neurali danno una speranza a chi necessita di soluzioni mediche, ma possono mettere in discussione lo stessa definizione di “essere umano”. Un incontro sulle complessità, le possibilità concrete e le incombenti implicazioni delle interfacce neurali.
con
Tracy Laabs, Vice Presidente Wyss Center per la Bioingegneria e la Neuroingegneria
Modera
Fabio Pagan, giornalista scientifico

12.00 – L’ordigno letterario: quando lo scrittore è un’intelligenza artificiale
Le ultime scoperte nell’ambito del Natural Language Processing hanno prodotto intelligenze artificiali diventate coautrici di opere di narrativa, saggistica e teatro. Tre scienziati e un’umanista discutono sull’utilizzo dell’IA in letteratura.
con
Felice Dell’Orletta e Giulia Venturi, ItaliaNLP Lab presso ILC-CNR Pisa
Gabriele Sarti, Università degli Studi di Trieste
Modera
Cristina Fenu, Biblioteca civica Attilio Hortis di Trieste

A cura di LETS – Trieste Città della Letteratura Candidata 2019 Città Creativa UNESCO

Film:
Hi, AI 30/10, ore 17.30 – Teatro Miela
Blood Machines 30/10, ore 20.00 – Teatro Miela
Terminator: Dark Fate 30/10, ore 22.00 – Il Rossetti
I Am Human 31/10, ore 17.30 – Teatro Miela
I Am REN 01/11, ore 17.00 – Il Rossetti
Moon 01/11, ore 22.00 – Teatro Miela
L’umanoide 02/11, ore 20.00 – Teatro Miela
The Matrix 03/11, ore 11.00 – Il Rossetti

VENERDÌ 01 NOVEMBRE

10.00 – The space cabinet of curiosities
La trasformazione e l’evoluzione, nel corso della storia, del rapporto dell’uomo con il cosmo e con la Luna. Filo conduttore dell’incontro: la meraviglia.
con
Luca Cableri, direttore della galleria d’arte Theatrum Mundi e curatore del libro-catalogo
Ivan Cenzi, esploratore del perturbante e collezionista di curiosità
Modera: Luca Luisa, Trieste Science+Fiction Festival

11.00 – FANTAROCK + SOS (Soniche Oblique Strategie)
Un viaggio spaziale nella storia della musica rock, tracciando la rotta lungo i punti di contatto con l’immaginario fantastico, da Asimov e Bradbury, a Dick e Ballard, fino al cyberpunk e alle contaminazioni postmoderne.
con
Mario Gazzola, scrittore, giornalista e blogger
Modera
Alessandro Mezzena Lona, giornalista

12.00 – Rielaborare la matrice. Citazioni, declinazioni e ribaltamenti nel videogioco indipendente
È possibile riprogrammare la realtà per ottenere il nuovo dal vecchio? Scopriamolo attraverso due percorsi talmente diversi da essere assolutamente emblematici del fermento esistente nel microcosmo indie dell’universo videoludico.
con
Michele “Hiki” Falcone, Plague Labs
Nicola Piovesan, Encodya
Modera
Andrea Dresseno, IVIPRO

SABATO 02 NOVEMBRE

10.00 – A tavola con…le microplastiche
Da dove arrivano i piccolissimi frammenti di plastica che inquinano mari e oceani di tutto il mondo? Quale l’impatto sull’ambiente marino e sulla nostra salute? Che cosa possiamo fare per evitare che le microplastiche finiscano nel piatto?
con
Francesco Cumani, ARPA FVG, Qualità delle Acque Marine e di Transizione
Modera
Simona Regina, giornalista scientifica

Film:
Breakpoint 01/11, ore 17.30 – Teatro Miela

10.45 – Elogio del petrolio. Energia e disuguaglianza dal mammut all’auto elettrica
Ha sconvolto il mondo e il modo di vivere. Ma oggi è chiaro che il rischio ambientale a cui il petrolio ci sta esponendo consiglia di finirla con lui prima che lui finisca noi. La transizione energetica però non è un pasto gratis. Scopriamo perché.
con
Massimo Nicolazzi, Economia delle risorse energetiche, Università di Torino, autore di “Elogio del petrolio”
Modera
Paolo Fedrigo, ARPA FVG

Film:
Steampunk Connection 30/10 ore 15.30 – Teatro Miela
Last Sunrise 01/11, ore 15.00 – Il Rossetti
Breakpoint 01/11, ore 17.30 – Teatro Miela
Moon 01/11, ore 22.00 – Teatro Miela
Matrix 03/11, ore 11.00 – Il Rossetti
The Prince’s Voyage 03/11, ore 15.00 – Il Rossetti

11.30 – FantaLippi. Dalla Terra alle stelle
Un affettuoso ricordo a più voci di Giuseppe Lippi a quasi un anno dalla improvvisa scomparsa. Curatore di “Urania” per quasi tre decenni, saggista, traduttore. Ma soprattutto un amico indimenticabile del nostro Festival.
con
Lorenzo Codelli, La cineteca del Friuli
Fabio Pagan, giornalista scientifico
Luigi Cozzi, Profondo Rosso Store
Francesco Frigione, scrittore
Gianfranco de Turris, giornalista e saggista

DOMENICA 03 NOVEMBRE

10.00 – Migranti spaziali: i cambiamenti climatici ci costringeranno a raggiungere altri universi?
Una scienziata e un poliedrico autore (sua, con Simone Cristicchi, la canzone «Abbi cura di me») si confrontano su un tema davvero caldo: il clima che cambia e, insieme a guerre e povertà, costringe a lasciare il proprio “mondo” perché invivibile.
con
Nicola Brunialti, scrittore, autore di “Saturnino”
Erika Coppola, ICTP
Modera
Simona Regina, giornalista scientifica

Film:
Iron Sky: The Coming Race 31/10, ore 20.00 – Il Rossetti
Star Trek 01/11, ore 11.00 – Il Rossetti
Aniara 02/11, ore 22.00 – Il Rossetti

11.00 – Ibernati nello spazio. Come l’ipersonno può diventare una risorsa per percorrere distanze siderali
Verso Marte e oltre. Non solo fantascienza. Un excursus delle recenti scoperte scientifiche relative all’ibernazione che apre possibilità straordinarie spalancando le porte all’esplorazione del sistema solare.
con
Matteo Cerri, Dipartimento di scienze biomediche e neuromotorie, Università di Bologna, autore di “La cura del freddo”
Modera:
Simona Regina, giornalista scientifica

Film:
Alien 29/10, ore 17.00 – Il Rossetti

12.00 – Realtà parallele e limiti immaginati
I registi di Spazio Corto si confrontano sulla loro percezione dei confini del reale.
con i registi di Spazio Corto
Modera
Luca Luisa, Trieste Science+Fiction Festival