Preview: Situation Tragedy di Mario Gazzola e Roberta Guardascione

In un imprecisato futuro imminente, anni dopo la fine dell’ultima epidemia che ha colpito l’umanità, di cui non si ricorda più nulla: inizia da qui l’avventura di Situation Tragedy, progetto visionario firmato Mario Gazzola e Roberta Guardascione.
In un mega condominio completamente autonomo dal mondo esterno in termini di sussistenza, che consente ai residenti di viverci senza mai uscirne, la vita dei residenti è concentrata sulla competizione per l’audience di ReaLife, reality show condominiale in cui tutti i nuclei vengono ripresi dalle telecamere nel proprio quotidiano e seguiti dagli altri condomini, a propria volta ripresi e proiettati sugli schermi televisivi di tutte le abitazioni del condominio.

Il reality show è diretto dal misterioso regista/amministratore di condominio Admin, che dalla sua postazione di regia modera dialoghi e scontri che si accendono in diretta fra i vari personaggi sui rispettivi schermi, e si basa su una regola ferrea: chi perde audience fino a scendere sotto una soglia minima, perde il proprio appartamento e diventa una “comparsa” nel reality di qualche altro nucleo di maggior successo.

Qui potete ammirare una preview esclusiva dell’opera per gentile concessione degli autori:

<<(…) Sì, è pur vero che c’è stata la pandemia e ormai nessuno andava per strada da…
La pandemia… ma quand’era cominciata quell’ultima devastante peste dell’umanità? E dove… com’era arrivata nelle nostre città? Walter si rende conto di non ricordare più bene. Era… erano… come li chiamavano, i… gli Scuri… o erano i Fanatics, quelli col velo in testa che portavano il virus… o forse erano stati degli animali? Animali velati negli aeroporti…?
Grigio. Nebbia totale.
E comunque da quanto era finita ormai, la dannata pestilenza?
Profondo grigio. (…)>>