Il due volte premio Oscar Phil Tippet riceverà il Premio Asteroide alla carriera al TS+FF 2019

Trieste Science+Fiction Festival assegna per la sua 19° edizione il Premio Asteroide alla carriera al regista, produttore e creatore di effetti speciali Phil Tippett, vincitore di due Premi Oscar© e celebre per il suo contributo visivo a “Il ritorno dello Jedi” e “Jurassic Park”.

Phil Tippett presenzierà alla manifestazione triestina e ritirerà il premio durante la cerimonia ufficiale al Politeama Rossetti domenica 3 novembre alle 17.00.

Pioniere dell’animazione, pluripremiato dall’Academy Award, Phil Tippett ha iniziato la propria straordinaria carriera con la prima trilogia di Star Wars. Ha disegnato, costruito e animato artigianalmente sequenze per “Piranha”,Il drago del lago di fuoco”,  “Robocop” 1 e 2. L’avvento della CGI lo ha visto coinvolto nel leggendario film di Steven Spielberg “Jurassic Park” come dinosaur supervisor. Phil Tippett, con Jules Roman, ha fondato il Tippett Studio nel 1984, con sede a Berkeley, California, USA, diventato nel corso degli anni una delle principali factory di effetti speciali a livello mondiale. Lo studio ha prodotto indimenticabili personaggi e scenari per i film “Starship Troopers”, “Hellboy”, la trilogia di Matrix, “Constantine” e “Cloverfield”. Tra i contributi più recenti di Phil Tippett, quelli per la saga di Twilight come visual effects supervisor.

Per omaggiare il grande artista degli effetti speciali, il Festival triestino proietterà “Phil Tippett: Mad Dreams and Monsters” di Gilles Penso e Alexandre Poncet. Il documentario dei due registi francesi, in anteprima italiana, svela il lavoro che sta dietro al curriculum hollywoodiano di Tippett: un artista instancabile, che passa gran parte dei suoi giorni a sperimentare nel suo laboratorio con tutto ciò che trova. Grazie all’esclusivo e illimitato accesso alla collezione e agli archivi della Tippett Studio, “Mad Dreams and Monsters” studia l’eredità di Phil Tippett, dal suo lavoro con George Lucas, Steven Spielberg e Paul Verhoeven fino a film più personali come “Prehistoric Beast” e “Mad God”. Sarà presente alla proiezione a Trieste il regista Alexandre Poncet.

In programma al Festival, inoltre, anche il classico “Starship Troopers di Paul Verhoeven, tratto dal romanzo “Fanteria dello spazio” di Robert A. Heinlein.