Summer Camp

EDIZIONE 2015

Spain, USA, 2015, 84’
di Alberto Marini
con Jocelin Donahue, Diego Boneta, Maiara Walsh, Andrés Velencoso

Quattro giovani americani, alla ricerca di nuove esperienze e di un po’ di divertimento, si offrono per lavorare come istruttori in un campo estivo in Europa. Senza sapere, però, che la loro prima estate all’estero potrebbe essere anche l’ultima. La velocissima diffusione di un’infezione virulenta che causa la rabbia porterà i membri del gruppo in un vortice di terrore e pazzia e li catapulterà in una corsa contro il tempo – e l’uno contro l’altro – per scoprire la fonte dell’infezione e riuscire a salvarsi.

“Non è la prima volta che un film di genere viene ambientato in un campo estivo. L’ambientazione, l’isolamento, mettere un gruppo di sconosciuti nello stesso posto… sono tutti ingredienti classici di un film horror. Penso però che questa sia la prima volta che in un film tutti i protagonisti principali ricoprono tanto il ruolo di vittima, quanto quello di carnefice. I ruoli cambiano continuamente: l’inseguitore diviene l’inseguito, il gatto diventa
il topo. Volevamo inserire quest’idea in un film pieno di terrore e adrenalina dove i personaggi non hanno nemmeno il tempo di respirare e non ricevono alcuna pietà. Un film nel quale non sei mai sicuro di quali siano i tuoi amici e quali i tuoi nemici, un gioco a cui non vorresti mai partecipare e dove, a volte, per scappare l’unica opzione è attaccare. Giocando con le convenzioni del genere, volevamo sorprendere e terrorizzare lo spettatore mostrandogli qualcosa d’inaspettato e portare a nuova vita il concetto di inseguimento.” – Alberto Marini