Maksimović. La storia di Bruno Pontecorvo

EDIZIONE 2013

Italia, Russia, Francia, 2013, 59′, col., HD.
di Diego Cenetiempo
Sceneggiatura Giuseppe Mussardo – Fotografia Daniele Trani – Montaggio Diego Cenetiempo – Musiche Andrea Terrano – Interpreti Adriano Giraldi, Maura Andreuzzi – Produzione SISSA, The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics, INFN, Pilgrim Film, Maura Andreuzzi, Iguana Studio

Il 1° settembre 1950, agli albori della guerra fredda, il fisico nucleare Bruno Pontecorvo fece improvvisamente perdere le sue tracce, insieme alla famiglia. La sua fuga creò un vero e proprio terremoto politico in Europa e negli Stati Uniti: Pontecorvo era infatti uno scienziato noto in tutto il mondo per la sue competenze nell’ambito della ricerca nucleare. La storia della sua scomparsa è uno dei misteri più affascinanti legati all’era atomica e della guerra fredda. Sulla storia rimangono molte domande senza risposta, e se per alcuni è stato una spia che ha rivelato importanti segreti atomici ai russi, per altri è stato un socialista leale, che ha deciso di aderire all’Unione Sovietica allo scopo di servire la scienza e scoprire i segreti più profondi della natura.