The Year of the Sex Olympics

EDIZIONE 2003

GB, 1968
di Michael Elliott
Sceneggiatura Nigel Kneale – Interpreti Leonard Rossiter, Suzanne Neve, Brian Coburn, Brian Cox, Derek Fowlds, Patricia Maynard, Wolfe Morris

La parabola futuristica di Nigel Kneale è esempio del costante interesse da lui dimostrato per il mondo dei giovani e per il potere dei moderni mezzi di comunicazione, in particolare della televisione. Il futuro vede una Gran Bretagna conosciuta come Area 27, nella quale la società è divisa in un’élite e in una maggioranza dominata da bassi istinti. I primi utilizzano la televisione per ottundere i sensi della maggioranza, in particolar modo attraverso la pornografia, in quanto il sesso televisivo ha ormai sostituito quello reale. Quando questo metodo comincia a non avere più affetto il Coordinatore Ugo Priest inaugura il “Live Life Show”, nel corso del quale una famiglia lascia l’Area 27 per andare a vivere su un’isola deserta, dove la loro vita verrà trasmessa in televisione 24 ore al giorno. Vivere sull’isola si rivelerà però essere un’esperienza tutt’altro che idilliaca.