The Quatermass Experiment

EDIZIONE 2003

GB, 1953
di Rudolph Cartier
Sceneggiatura Nigel Kneale – Interpreti Reginald Tate, Isabel Dean, Duncan Lamont, Hugh Kelly

Di questa pietra miliare della storia della televisione, costituita in origine da sei parti, sopravvivono oggi solo i primi due episodi, registrazioni di non ottima qualità delle puntate in diretta. The Quatermass Experiment è la prima serie di fantascienza mirata ad un pubblico adulto, nonchè il primo lavoro di Nigel Kneale, allora scrittore alla BBC, che l’aveva ideata come critica al rudimentale cinema fantascientifico americano allora in ascesa. La diretta dagli studi Alexandra Palace della BBC rendeva problematica la realizzazione degli effetti speciali, pertanto sostituiti dalla forte narrazione e dalla caratterizzazione. Solo uno dei tre membri dell’equipaggio della navicella spaziale progettata dal Professor Quatermass si salva dall’atterraggio di fortuna effettuato a Londra. Infettato da una forma di vita aliena, questi si trasforma in una creatura gigantesca costretta a nutrirsi di altre forme di vita umane, tra le quali anche gli altri membri dell’ equipaggio. Nonostante gli effetti speciali a dir poco grossolani, la serie riscosse un tale successo da essere seguita da due sequel, prodotti dalla BBC negli anni cinquanta, più precisamente “Quatermass II” del 1955 e “Quatermass and the Pit” del 1958-59.