Balsamus l’uomo di Satana

EDIZIONE 2002

Italia, 1968, colore, 35 mm, 99′
di Pupi Avati
Sceneggiatura Enzo Leonardo, Giorgio Celli, Pupi Avati – Fotografia Franco Delli Colli – Montaggio Enzo Micarelli –
Musiche Amedeo Tommasi – Interpreti Bob Tonelli, Greta Vaillant, Giulio Pizzirani, Gianni Cavina

Un mago dei nostri giorni si fa chiamare Balsamus; compie numerosi prodigi che in realtà risultano sfruttati dagli intraprendenti parenti, i quali sfruttano a scopo di lucro la sua buona fede. Vive in una bella villa di campagna, centro di quotidiani pellegrinaggi. Imploranti, vanno a lui ragazze in cerca di marito, mogli che chiedono la fecondità, malati che chiedono di essere guariti. Di notte gli giungono gli appelli delle vergini, ansiose di farsi amare da lui e di fregiarsi del diploma del Gran Copta.