Chelovek-Amfibiya

EDIZIONE 2007

Polder_03

L’uomo anfibio – URSS, 1961, colore, 35 mm, 96′
di Guennadi Kazanksky, Vladimir Chebotarev
Sceneggiatura Akiba Golburt, Aleksei Kapler, Aleksandr Ksenofontov – Fotografia Eduard Rozovsky – Musiche Andrei Petrov – Interpreti Vladimir Korenev, Ichtyandr Salvator, Anastasiya Vertinskaya, Gutiere Baltazar, Mikhail Kozakov, A. Smiranin

Uno dei campioni d’incassi russi di tutti i tempi (65 milioni di biglietti venduti nel 1962, che, oggi, si potrebbero tradurre in circa 520 milioni di dollari). È la storia del bellissimo uomo pesce, ambientato in un ameno luogo inusuale abitato da disonesti pescatori di perle e lupi di mare. Probabilmente il prodotto assoluto del Thaw degli anni ’50, primi ’60, questo incantevole ibrido della Sirenetta e de La Creatura della Laguna Nera surrealmente culmina con una numero di danza e musica latina e stelle del cinema russo con facce dipinte di marrone (girato a Cuba). Guardare per credere.